Controlli G.E.V. – Stagione silvana

Posted in Uncategorized on novembre 22nd, 2020 by Renzo@gev — Be the first to comment!

Dieci semplici cose che può fare una Guardia Ecologica Volontaria .
Elenchiamo qui alcune semplici controlli che ogni GEV può fare. Sono riferiti in particolare ai boschi cedui, in quanto i controlli dei tagli nei boschi d’alto fusto richiedono maggior perizia.
1 Verificare che l’intervento di taglio sia in bosco
Confronto con la cartografia del PIF o, se mancante, verificare la corrispondenza con l’art. 42 della l.r. 31/2008
2 Controllare la presenza di richiesta di taglio Chi taglia deve aver con se la stampata del sistema informativo taglio bosco, sempre
3 Controllare la presenza di autorizzazione Dal 1° febbraio 2011 sulla ricevuta della domanda è indicato se è necessaria l’autorizzazione; in questo caso bisogna portarla con sé
4 Il permesso di taglio corrisponde al vero? Verificare se il permesso si riferisce al bosco in cui si taglia: comune, dati catastali, specie da tagliare, ceduo/fustaia, superficie del taglio, esecutore del taglio, dichiarazioni del campo note …..
5 Verificare il rispetto del turno mimino e di quello massimo Individuare almeno una ventina di ceppaie, escludendo quelle più piccole e le più grandi, e contare gli anelli annuali
6 Verificare se sono state rilasciate matricine e riserve 50 piante ad ettaro corrispondono a una distanza media fra le piante di circa 14 metri; 90 piante/ha a una distanza media di circa 10,5 metri
7 Controllare il taglio delle ceppaie Taglio rasente al suolo, non a “V” e non slabrato
8 Controllare la qualità delle matricine e riserve Devono essere piante sane, ben conformate, con chioma presente almeno nell’ultimo terzo apicale della chioma
9 Ripulitura dalle ramaglie Devono essere triturate o raccolte a piccoli gruppi, lontane da ceppaie, plantule, torrenti, sentieri, strade, ferrovie, tane di animali
10 Verificare se sono state rilasciate le piante per invecchiamento indefinito Deve essere presente il contrassegno dell’ente o un bollo di vernice gialla

Il taglio deve essere effettuato

dal 15 ottobre al 31 marzo per quote fino a 600 m;
dal 1° ottobre al 15 aprile per quote oltre 600 m e fino a 1.000 m;
dal 15 settembre al 15 maggio per quote oltre 1.000 m.

Covid -19

Posted in Uncategorized on settembre 9th, 2020 by Renzo@gev — Be the first to comment!

2020 un anno che ha segnato anche l’attività delle Guardie Ecologiche Volontarie della Comunità Montana “Valle del Lario Ceresio “con sede a Gravedona ed Uniti(CO).Non entrando nel merito della pandemia Covid -19,le gev non si sono tirate indietro, e nel nostro piccolo abbiamo contribuito alle varie emergenze, collaborando con i Sindaci della Comunità Montana, con la Protezione Civile, con la Polizia Provinciale. Le operazioni sono state guidate dal capo Mauro Castelli e dal Responsabile dott. Marco Testa che non hanno mai abbandonato il campo. Lascio alla documentazione fotografica le Vostre considerazioni.

La natura si riprende il suo ruolo..

Posted in Uncategorized on maggio 2nd, 2020 by Renzo@gev — Be the first to comment!

In questi tempi di forzata restrizione delle libertà individuali, di limitazioni del traffico e di sospensione delle attività produttive a seguito della pandemia di corona virus, siamo entrati in una fase in cui la natura sembra riprendersi quel ruolo che noi, tutti presi dalle nostre `conquiste tecnologiche`, avevamo relegato in secondo piano.
Sara’ certamente capitato di notare che, nel silenzio quasi assoluto dell’ambiente, sono ora percepibili sonorità nuove: lo sciabordio del lago, il fruscio delle foglie agitate dal vento, il cinguettio di mille uccellini, il ronzio delle api, lo scampanio di chiese lontane ….
La maggiore limpidezza dell’aria, aiutata anche una posizione orbitale favorevole, ci ha regalato spettacolari visioni della luna e del pianeta Giove. Pur se l’inquinamento luminoso non è stato abbattuto, la volta celeste sembra aver acquisito una nuova brillantezza.
Gli animali hanno allargato il loro raggio di azione, tornando a muoversi senza i vincoli imposti dal traffico stradale; incrociare cervi e caprioli non è più un evento raro.
La natura che si riappropria dei suoi spazi non è un fenomeno limitato alla nostra area. Molti avranno visto le immagini dei leoni del Parco Kruger che dormono sull’asfalto scaldato dal sole.
Tutti noi speriamo che in un futuro non troppo lontano, cessata la paura del contagio, si possano riprendere le nostre attività; cerchiamo di dimenticare le sofferenze ed i problemi di questo periodo e di ricordare le cose piacevoli di questa terribile esperienza. Se possibile, evitiamo di commettere gli errori del passato e di ricordare che la natura non ci appartiene, siamo noi ad appartenere ad essa.

Aggiornate le sanzioni amministrative….

Posted in Uncategorized on febbraio 25th, 2020 by Renzo@gev — Be the first to comment!

PECUNIARIE IN MANIERA DI DANNI ALLE SUPERFICI FORESTALI.
La l.r. 31/2008 prevede che ogni tre anni la misura delle sanzioni amministrative pecuniarie sia aggiornata in misura pari all’intera variazione dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (media nazionale) verificatasi nei tre anni precedenti e che, a tal fine, la Giunta regionale fissi, con proprio provvedimento, entro il 15 dicembre di ogni triennio, i nuovi limiti delle sanzioni amministrative pecuniarie che si applicano dal 1° gennaio successivo.
I nuovi limiti delle sanzioni amministrative pecuniarie in materia di danni alle superfici forestali stabilite dall’art. 61 della l.r. 31/2008 e dall’allegato B della stessa legge sono stati aggiornati coi seguenti provvedimenti.
Decreto n.17520/2019 “Adeguamento delle sanzioni per danni ai boschi e ai terreni sottoposti a vincolo idrogeologico”.
Ed è per questo che le guardie ecologiche volontarie della Comunità Montana”Valle del Lario e del Ceresio ” si sono adeguate al provvedimento, e sono attive al controllo per la stagione silvana .

Censimento IWC

Posted in Uncategorized on febbraio 6th, 2020 by Renzo@gev — Be the first to comment!

Alle prime luci dell’alba del giorno 11 gennaio 2020 sono iniziate le operazioni di censimento degli uccelli svernanti che da oltre un ventennio si svolge nei paesi europei e mediterranei . Le GEV, della Comunità Montana“ Valle del Lario e del Ceresio “gli agenti della Polizia Provinciale e gli specialisti si sono divisi tra le sponde italiane del Ceresio, la Riserva del lago di Piano, le sponde del Lario e del Mera e la Riserva di Pian di Spagna per i conteggi delle varie specie. La giornata soleggiata e non particolarmente fredda e l’ottima visibilità hanno certo aiutato i rilevatori a completare le operazioni in modo ottimale. In attesa di conoscere i risultati complessivi a livello provinciale, sulle acque del Ceresio sembra essersi verificato un discreto incremento nel numero degli degli svassi.
Obiettivi
• stimare le dimensioni delle popolazioni delle varie specie di uccelli acquatici;
• quantificare i popolamenti locali e definire il valore dei siti
• descrivere le variazioni numeriche (trend) e distributive delle popolazioni delle diverse specie
• far confluire i dati in archivi internazionali che rendano possibile la loro analisi a livello globale o di macro-regioni (areali delle diverse popolazioni bio-geografiche)
• teorica possibilità di quantificare un eventuale prelievo venatorio o l’impatto di perturbazioni ambientali

Da volontari nella tutela dell’ambiente

Posted in Uncategorized on dicembre 10th, 2019 by Renzo@gev — Be the first to comment!

Presso l’Istituto “E. Vanoni” di Menaggio, nell’ambito del progetto “Volontariamo” si sono tenuti 8 incontri (centrati sulle diverse forme di volontariato) rivolti alle ragazze e ai ragazzi che desiderano conoscere questo mondo composto da persone che con abnegazione e preparazione adeguata dedicano parte del loro tempo al servizio di enti e associazioni del territorio. Nel pomeriggio dello scorso 28 novembre è toccato alle nostre Guardie Ecologiche Volontarie: Renzo Falbo, Matteo Dell’Era e Francesco Bernini, disquisire sul tema “Da volontari nella tutela dell’ambiente”. raccontando perchè e come si diventa Guardie Ecologiche col fine di valorizzare e tutelare il nostro patrimonio naturalistico. Presenti Amalia Sala (resp. di “Volontariamo”) e Marianna Gatti (resp. Docente) le tre GEV con l’ausilio di foto e video hanno saputo coinvolgere e sensibilizzare con dovizia di cognizioni e argomenti gli appartenenti alla classe III C di Ragioneria e le classi III L e IV L del Liceo. Francesco

Procedure di sorveglianza …..

Posted in Uncategorized on novembre 7th, 2019 by Renzo@gev — Be the first to comment!

05/11/2019
Si è svolto a Milano presso Auditorium Gaber -Palazzo Pirelli,
un importante convegno che ha visto le più alte cariche istituzionali in campo di vigilanza Ambientale dei Carabinieri Forestali della Lombardia,agenti delle Polizie Provinciali Lombarde con l’intervento del comandante della Polizia Provinciale di Como, dott. Marco Testa.
In rappresentanza delle guardie ecologiche volontarie della Comunità Montana “Valle del Lario e del Ceresio “il coordinatore Renzo Falbo.
Tema: le procedure di sorveglianza per Rete Natura 2000, un nuovo approccio per la tutela della biodiversità.
Rete Natura 2000 è la rete di aree naturali protette europee, destinate alla conservazione della biodiversità presente nei territori dei Paesi membri.
Obbiettivo del convegno proteggere e tutelare in sinergia tra i corpi l’habitat e le specie animali e vegetali rare e minacciate. Le direttive comunitarie riconoscono il ruolo
dell’uomo nella conservazione degli habitat seminaturali (come le aree coltivate, boschi,pascoli ,ecc ).Con cio viene riconosciuto il valore della conservazione
della biodiversità a livello europeo.

Posa di barriere elettrificate

Posted in Uncategorized on novembre 7th, 2019 by Renzo@gev — Be the first to comment!

02/11/2019
Anche quest’anno sulla statale Regina 36, confine fra la Provincia di Como e Sondrio, nonostante la giornata festiva e piovosa, ha visto il
coinvolgimento dei volontari della protezione civile, guardie ecologiche volontarie , cacciatori dell’alto lario
della Comunità Valle del Lario e del Ceresio, e agenti della polizia provinciale capitanate dal comandante dott.Marco Testa, a istallare
a tempo di record la
barriera elettrificata lungo il tratto di strada.
Troppi gli incidenti a causa del’attraversamento di cervi che da tempo presidiano la riserva Pian di Spagna, si stima un numero elevato di circa 250 cervi.
Il branco di cervi che frequenta stabilmente la riserva Pian di Spagna è cresciuto a dismisura e con l’arrivo delle stagione fredda, quando anche gli esemplari
che d’estate stanno in quota scendono valle .Un esercito difficile da controllare, che rende particolare a rischio i tratti di strada che scorrono all’interno
dell’area protetta.

Gev al Parco Nord di Milano

Posted in Uncategorized on ottobre 24th, 2019 by Renzo@gev — Be the first to comment!

Domenica 20 Ottobre 2019, presso il Parco Nord Milano si è tenuta la riunione di tutte le GEV della Regione Lombardia. Il programma dell’incontro prevedeva la Santa Messa officiata dal parroco di Bresso, l’alzabandiera, il saluto ed i discorsi delle autorità, alcune attività significative condotte dalle GEV, la premiazione delle GEV più anziane e con la più lunga attività di servizio, il pranzo e le attività facoltative. In rappresentanza della nostra Comunità Montana“Valle del Lario e del Ceresio” sono intervenute 6 Guardie Ecologiche accompagnate dal responsabile del servizio, Marco Testa.
Abbiamo calcolato che fossero presenti 450-500 GEV ed il successo della manifestazione, ottimamente gestita dal Parco Nord Milano ma non favorita dalla giornata piovosa, ha spinto l’Assessore all’ Ambiente e Clima della Regione Raffaele Cattaneo a promettere che essa sarà replicata il prossimo anno.

Meritata pensione

Posted in Uncategorized on settembre 22nd, 2019 by Renzo@gev — Be the first to comment!

Un saluto per la meritata pensione dai volontari della PROTEZIONE CIVILE – A.I.B. ( antincendio boschivo ) – e Guardie Ecologiche al veterano Mauro Caligari, responsabile e Capo Area della Comunità Montana Valle del Lario e del Ceresio,che da oltre vent'anni si è occupato della formazione e al coordinamento della squadre , portando i gruppi di volontari ad un alto livello professionale.
Una calorosa festa con i dovuti ringraziamenti ha accolto Caligari , e in ricordo è stata donata una targa al merito .
Non poteva non mancare il successore di Mauro, il comandante della Polizia Provinciale dott. Marco Testa , non
che il referente delle Gev Mauro Castelli.